Posted in Consigli

Scopri la pratica del SUP Yoga

Scopri la pratica del SUP Yoga Posted on 28 Agosto 2019Leave a comment

Il sup yoga è una pratica che combina lo yoga e lo stand up paddle. Alla ricerca del benessere, è praticabile su tutti gli specchi d’acqua ma è necessario sapere quale tavola SUP scegliere. Si consiglia vivamente di scegliere una tavola larga e gonfiabile per una migliore stabilità e la praticità di trasporto

SUP Yoga: una disciplina con 1000 virtù

Se il SUP seduce così tanto è perché permette di ricaricare in vitamine D grazie al sole e per il piacere di stare a contatto con l’acqua, il vento e la terra. Ti permette di rigenerarti. Oltre all’aspetto delle risorse, il SUP yoga rafforza i muscoli inguainandoli un po’ di più, permettendo per lavorare i muscoli profondi.

Yoga SUP
SUP Yoga – una disciplina con 1000 virtù

Come praticare sup yoga?

Dotato di una pagaia, pagaia lontano dalla riva e si ferma in un luogo riparato dal vento, dalla corrente e dal vento vento, corrente e onde (20 metri dalla riva). Poi, esegui il posture al proprio ritmo e secondo il proprio livello (ovviamente non si inizia con una postura sul postura sulla testa) per circa un’ora prima di finire con il saluti al sole.

L’idea è quella di metterti a tuo agio, di domare l’instabilità della tavola stand up paddle, di lavorare sulla tua sensibilità profonda per darti rapidamente il gusto del sup yoga.

Meditiamo alla fine del corso, sdraiati sul nostro SUP davanti a prima di tornare tranquillamente a riva.

Attrezzatura per il yoga sup

Si consiglia di scegliere una tavola SUP voluminosa e e stabile. Un sup board gonfiabile è preferibile perché è possibile trovare tavole dedicate alla pratica dello yoga. Inoltre, il contatto con le ginocchia è molto più flessibile. Preferibilmente una tavola da sup gonfiabile equipaggiata con una pagaia e un leash.

Una ancora ad ombrello stabilizzerà la tavola e le permetterà di andare alla deriva più lentamente. Inoltre, in caso di cadere, ti eviterà di dover nuotare dietro la tua tavola che sarà stata espulso a diversi metri.

Come scegliere un sup yoga?

Prima di iniziare la tua ricerca, devi sapere che non ci sono molti le tavole da yoga SUP non sono molto numerose. Le poche tavole sul mercato dedicate sono da preferire. Sono più larghe delle tavole di passeggio. Questa larghezza migliora la stabilità: ideale per iniziare, fare pratica e progresso.

Le posture yoga richiedono spazio, ecco perché una larga tavola yoga sup è preferibile. La sua lunghezza è di circa 3 metri, la sua larghezza è di circa 90 cm e il suo peso è di circa 10 kg.
Dettaglio importante, l’equipaggiamento di una vera borsa di arrangiamento per trasportarla sulla schiena sarà più pratico per raggiungere il bordo dell’acqua o un luogo remoto.

È preferibile evitare i modelli rettangolari perché non solo non forniscono più stabilità rispetto alle forme più classiche, ma difficile manovrare lontano dalla riva e fare alcune piccole deviazioni.

Un anello di sospensione nella parte anteriore (sotto la tavola in generale) permetterà di attaccare diversi sup yoga per sessioni di gruppo.

Una cinghia di coperta che ti permette di portare un giubbotto o una sacca stagna per tutta l’attrezzatura che vuoi portare con te per la tua sessione di paddle sup yoga (una bottiglia d’acqua, un asciugamano, una cinghia, un altoparlante Bluetooth, un libro, ecc.)

Namaste!

Perché praticare il sup Yoga?

Migliora il benessere del corpo e della mente
Promuove e ottimizza il guadagno di forza
Ti permette di entrare in comunione con la natura
Sviluppa un senso di equilibrio
Permette di lavorare i muscoli profondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.