Posted in Guida all'acquisto

Quali criteri per scegliere la tua pagaia sup?

Quali criteri per scegliere la tua pagaia sup? Posted on 28 Agosto 2019Leave a comment

La scelta di una pagaia sup si basa su diversi criteri: la dimensione del rider che influenza la lunghezza, il tipo di pratica che influenza la dimensione e la forma della pala, il budget che decide la scelta dei materiali. Infine, la capacità di trasporto e stoccaggio spesso determina il tipo di pagaia: fissa, regolabile o rimovibile.

Guida dimensione pagaia sup
Guida alle dimensioni della pagaia

La lunghezza della pagaia sup

Per un buon movimento di pagaiata, la lunghezza della pagaia deve essere adattata alle dimensioni del pagaiatore. Quando si pagaia, la pala deve essere completamente immersa e la giunzione della pala e dell’albero deve essere a livello con il rail della tavola.

Una semplice regola empirica per trovare la tua lunghezza la lunghezza è quella di alzare il braccio e “rompere” il polso:

Il manico della tua pagaia sup con l’estremità della pala ai tuoi piedi dovrebbe inserirsi nella piega del tuo polso. Puoi poi raffinarlo in base alla tavola, alla forma della pala, all’attività, ecc

Se sei un principiante, è meglio scegli una pagaia regolabile e prova diverse impostazioni per trovare la giusta lunghezza.

La scelta della pala

La forma e la dimensione della pala è determinata dal tipo di attività: surf, escursionismo, acque bianche o semplicemente passeggiare; ogni attività ha la sua forma ottimale della pala. Preferiamo una pala piccola per attività di resistenza come la corsa o l’escursionismo, favorendo così la frequenza di pagaiata rispetto alla potenza; una pala di medie dimensioni per un’efficienza controllata durante la corsa; e una pala di grandi dimensioni per la potenza e l’accelerazione nel surf o nelle acque bianche acqua.

È anche necessario adattare la dimensione della pala alla taglia del praticante: più si è grandi, più si può usare una pala con una grande superficie. Tieni sempre presente che una pala troppo grande è molto faticosa, quindi è meglio non sopravvalutarsi o avrai intensi dolori articolari e muscolari dopo ogni corsa!

Pale per pagaie sup outside reef
Pale Outside reef

Pagaia sup: quale materiale scegliere

I tre materiali più comuni sono l’alluminio, poco costoso, un po’ pesante ma resistente; la fibra di vetro, più efficiente e leggera; e il carbonio, le cui proprietà meccaniche assicurano una trasmissione ottimale dell’energia mentre affaticano meno il rider grazie al peso ridotto delle pagaie sup. Attenzione alla fragilità delle pagaie in carbonio, che non amano gli urti!

Alluminio

La scelta dell’alluminio è ideale per i principianti o per i piccoli budget. Accessibili e solide, sono pagaie durevoli. Sono quindi raccomandati per la pagaiata in fiume, poiché resistono meglio agli inevitabili urti con il fondo e le rocce. Più dense delle loro controparti, queste pagaie affondano facilmente, quindi fai attenzione a non lasciarle andare o finirai per remare a riva con le mani.

Fibra

Per una migliore efficienza, è meglio scegliere la fibra, eccellente intermedia nel prezzo come nella tecnicità tra alluminio e carbonio. Più reattive e più leggere delle pagaie in alluminio, sono delicate sulle articolazioni mentre offrono un livello di prestazioni molto più alto.

Carbonio

Finalmente, per un livello ottimale di prestazioni, il carbonio garantisce una pagaia che è leggera e reattiva. Le pagaie in carbonio possono essere utilizzate nella maggior parte delle pratiche, specialmente nella corsa, nell’escursionismo e nel surf. Tuttavia, non sono raccomandato per le acque bianche dove il rischio di rottura è troppo alto. Per il trasporto, non esitare a investire in una copertura protettiva.

Fisso, regolabile, rimovibile

Se i puristi preferiranno una pagaia fissa per ragioni di efficienza, a volte è più pratico scegliere una pagaia regolabile, più facile da trasportare, o anche smontabile in modo che possa essere riposto in una borsa da trasporto.

Generalmente le tavole sup gonfiabili sono vendute con una pagaia che può essere smontata in tre parti per ottimizzare il trasporto. Le pagaie top di gamma di questo tipo ora raggiungono un’efficienza vicina a quella delle pagaie fisse, quindi non c’è bisogno di scartarle rifiutarli a priori, al contrario!

Pagaia fissa Tufskin – vario – 3P


Inoltre, le pagaie sup regolabili hanno il vantaggio di poter essere utilizzati per diversi tipi di pratiche che richiedono diverse lunghezze di pagaia, tutte con la stessa pagaia! Loro sono anche ideali per essere utilizzati da più persone di diverse dimensioni senza moltiplicare i costi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.